Vai alla navigazione principale Vai al contenuto Vai al piè di pagina
Torna a Il Blog Delle Escursioni Nella Costa Degli Dei

Vaccino anti-COVID19 al naturale

Vaccino Covid Calabria

COVID-19 Coronavirus Vaccine Calabria

Iniziamo con il dire, che il COVID19 è una malattia seria da non prendere sotto gamba, detto ciò in un periodo come questo siamo sempre più convinti che con i ritardi sulla distribuzione dei farmaci, il miglior vaccino è il distanziamento e le misure igienico sanitarie decantate dall’organizzazione mondiale della sanità.

Ma ci sono delle note positive che non molti media evidenziano; esistono delle aree in cui il contagio è più debole, cerchiamo di capire il perché?

Due docenti dell’ospedale dell’Università Medica di Shenyang (Cina), testimoni dell’esplosione del primo focolaio dell’infezione, sostengono che esistono due tipi di trattamenti per combattere il nuovo coronavirus: interventi di carattere nutrizionale e terapie farmacologiche con principi attivi, alcuni dei quali di origine naturale, di cui è stata già evidenziata una attività antivirale.

È oramai noto che una dieta non equilibrata, unitamente ad altri fattori, come l’uso scriteriato di antibiotici e lo stress, altera la composizione del microbiota intestinale e ciò rende il nostro sistema immunitario incapace di fronteggiare l’attacco di agenti patogeni, virus inclusi.

Secondo gli scienziati cinesi, i nutrienti che potrebbero svolgere un ruolo determinante nella difesa contro il nuovo coronavirus sono alcune vitamine (A, B2, B3, B6, C, D, E), tre micronutrienti (selenio, zinco e ferro) e gli acidi grassi polinsaturi omega-3. Sono tutti coinvolti in un modo o nell’altro nel corretto funzionamento del sistema immunitario.

La vitamina A è considerata la vitamina antinfettiva per eccellenza. Una sua carenza aggrav

a i sintomi del morbillo mentre la sua assunzione in forma di supplemento riduce la morbilità e la mortalità in differenti infezioni. Le vitamine B2, B3 e B6, influenzano con meccanismi diversi la risposta immunitaria contro batteri e virus.  La vitamina C è un antiossidante che riduce la durata e la severità dei comuni raffreddori ed esercita un benefico effetto sulle infezioni respiratorie di origine virale. La vitamina D svolge un ruolo rilevante nella modulazione della risposta immunitaria e una sua carenza aumenta il rischio e la gravità delle infezioni, in particolare di quelle del tratto respiratorio. Il selenio influenza differenti tipi di risposta immune.  Nei bambini affetti da morbillo, lo zinco riduce la morbilità e la mortalità dovuta alle infezioni respiratorie. La combinazione di zinco e piritione a basse concentrazioni inibisce la replicazione di diversi virus a RNA, compreso il coronavirus SARS-CoV. Il ferro, se è carente, aumenta rischio di infezioni acute del tratto respiratorio; se in eccesso, causa uno stress ossidativo che causa pericolose mutazioni virali. Gli acidi grassi omega-3 posseggono attività antinfiammatoria; un suo derivato, la protectina D1 inibisce la replicazione del virus dell’influenza A e riduce la mortalità causata da questo virus.

cipolla in agrodolce

La Dieta mediterranea come ben sapete, si basa sul consumo di una gran varietà di alimenti freschi, come frutta e verdura, pesce, uova, latte, carne. Comprende anche alimenti trasformati, ma non sono quelli poco raccomandabili creati dalle industrie alimentati mettendo un insieme di ingredienti di scarsa qualità, bensì alimenti, come il pane, lo yogurt e i formaggi, che sono prodotti con processi biologici delicati (lievitazione, fermentazione, stagionatura), o come la pasta, l’olio extravergine di oliva, il burro, che sono prodotti ricorrendo a delicati processi fisici e meccanici (premitura, gramolatura, trafilazione, affioramento, essiccazione). Tutti questi alimenti, se consumati nelle porzioni e frequenze previste dalla dieta mediterranea, soddisfano appieno il fabbisogno di tutti i nutrienti, compresi quelli indicatici dai docenti cinesi.

 

La Calabria, e ancor di più nella fascia sud occidentale costiera, ha sofferto di meno la pandemia  mondiale, lo evidenziano i numeri, questi sono i segreti del suo successo:

  1. La Calabria è una delle regioni più soleggiate d’Europa. Con 320 giorni di sole (vitamina d) all’anno troverete un clima da mediterraneo a subtropicale, caratterizzato da scarse precipitazioni, temperature calde e inverni miti.
  2. In Calabria è facile comprare prodotti biologici, coltivati solo con letame e altri concimi naturali, nei mercati rionali o spesso e volentieri direttamente da ospitali coltivatori nei loro terreni. Pesce freschissimo appena pescato direttamente dai piccoli pescatori, o carni di animali allevati al pascolo. Per questo è facile seguire alla lettera la dieta mediterranea, tenendosi lontano da i prodotti a close up of a personindustriali della grande distribuzione.
  3. Un ultimo dato da non sottovalutare è l’attività fisica. La Calabria offre prodotti naturali che aumentano il desiderio e stimolano l’attività sessuale.

La Calabria offre questo è molto di più, allora cosa stai aspettando?

Scegli la Calabria per il tuo prossimo viaggio e vieni a verificare di persona.

Skip to toolbar